Le migliori piattaforme per siti e-commerce

Vuoi aprire un negozio online ma non sai proprio come fare? Non ti preoccupare, abbiamo la soluzione per te. Una breve guida sulle principali piattaforme per siti e-commerce. Dopo averla letta, avrai le idee più chiare su questo fenomeno che ha rivoluzionato il commercio su scala globale.

Perché aprire un negozio online: i vantaggi per il consumatore

Un e-commerce offre tanti vantaggi: sia al consumatore sia al produttore. Partiamo dal primo: quante volte è capitato di dover rinunciare a un acquisto dell’ultimo ora perché il negozio sotto casa era chiuso? Beh, ora non più: chi acquista online avrà a disposizione h24 l’intero negozio, l’acquisto è veloce, ma il tempo per scegliere il prodotto non manca. Inoltre si può comprare in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo, in spiaggia, in treno, al bar e pure se ci si trova dall’altra parte del mondo. Merito della rivoluzione IT degli ultimi anni, targata smartphone. E per gli eterni indecisi? Nessun problema: si ha sempre accesso alle recensioni, consigli e suggerimenti degli altri acquirenti per non sbagliare prodotto. Dopo tutto, nel dubbio ci si affida sempre all’esperienza degli altri.

fatturato e-commerce in Italia

 

Ecommerce: i vantaggi per il produttore

I costi di gestione per un negozio fisico sono alti: sia in termini di tasse sia in termini di tempo. Insomma, le spese fisse e quelle variabili hanno un peso notevole. La vendita online, invece, li abbassa e non poco. Ma questo non è il solo vantaggio: un negozio web funziona meglio come crm (customer relationship management) di uno “reale”, dal momento che si ha accesso a una notevole dati sui clienti, sulle loro preferenze e sulla loro esperienza nello store 2.0.

Bene, e per raggiungere nuovi clienti? Nella realtà di tutti i giorni, bisogna andare alla cieca con manifesti e volantinaggi che non offrono verifiche immediate sulle conversioni. Sul web funziona diversamente e meglio. Esistono strumenti per l’analisi, la targettizzazione e la profilazione dettagliata dei soggetti interessati al prodotto venduto. Senza dimenticare la possibilità di collegare il proprio store ai principali market place (amazon, ebay ecc) per mantenere i prezzi competitivi, raggiungere più utenti e abbassare i costi legati alla distribuzione. Tutto questo si traduce in un solo modo: espansione sul mercato. E che mercato! Soltanto in Italia il valore dell’eCommerce è stimato 24,2 miliardi di euro, con un tasso di crescita notevole anno dopo anno. 

 

Piattaforme e-commerce: WooCommerce

D’accordo, questa era la teoria. Ora passiamo alla parte pratica: come si realizza un e-commerce. Per fortuna oggi esistono delle piattaforme create appositamente per questo fine. Il luogo migliore dove trovarle è ThemeforestSi tratta di mercato digitale in cui si acquistano i template per l’eCommerce, cioè l’abito sartoriale per il tuo store o più tecnicamente, l’interfaccia grafica. Prima di cucirlo, però, è fondamentale scegliere la piattaforma giusta. Le 3 più diffuse sono WooCommerce, Prestashop e Magento. WooCommerce è il plugin di WordPress, il cms più utilizzato per i siti web. Questa estensione presenta alcuni vantaggi e altri svantaggi.

Partiamo dai primi: WooCommerce è gratis (per la maggiore), è intuitivo proprio come WordPress e dispone di tantissime guide, tutorial (video e non solo), forum di aiuto sull’argomento, svariati temi dall’aspetto curato e offre anche il plugin Yoast per un miglior posizionamento sui motori di ricerca. Il punto di forza di WooCommerce è anche il punto debole. La semplicità di questo plugin lo rende adatto ai piccoli e-commerce con un catalogo di pochi prodotti. Pertanto per una strategia di crescita è meglio rivolgersi ad altri cms. 

Piattaforme e-commerce: Prestashop 

La prima alternativa è Prestashop, è un cms sviluppato esclusivamente per il commercio elettronico. E questa è la prima differenza con WooCommerce che è solo un plugin che adatta una piattaforma di blogging all’e-commerce. Prestashop offre più di 3000 moduli di qualità avanzata (anche gratuiti) per automatizzare i processi di gestione del negozio, personalizzarlo, connetterlo ad Amazon, regolamentare i pagamenti, aumentare le conversioni e fidelizzare gli utenti. Nonostante le molteplici funzioni, l’installazione e la gestione di Prestashop non è complessa. Tuttavia, questa piattaforma è indicata per gli store di medio-piccola grandezza. Se invece il tuo volume di affari è superiore, le performance di Prestashop sono più scadenti. La soluzione? Affidarsi a Magento.

Piattaforme e-commerce: Magento

Magento è il software open-source leader nel settore dell’e-commerce. Il motivo è semplice: Magento è sinonimo di forza e potenza. Questa piattaforma è completa in ogni aspetto. Dalla gestione del catalogo alla Seo, dai sofisticati strumenti di marketing al mobile friendly avanzato, uno dei fattori principali di ranking per primeggiare sui motori di ricerca. Ma la differenza è principalmente rappresentata da una migliore straordinaria user experience per il cliente che dispone di strumenti di comparazione avanzati per categorie di prodotti, filtri di ricerca avanzatissimi e altri strumenti per poter zoomare sulle foto dei prodotti.

Questi e tanti altri strumenti ancora persuadono e invogliano l’utente all’acquisto. Infatti, prima di poter acquistare un prodotto che non possono toccare o misurare, i clienti vogliono essere il più informati possibile. E gli strumenti di Magento aiutano a rimuovere questa barriera virtuale tra utente e prodotto. Ma questa piattaforma offre tanti strumenti anche ai proprietari dello store. L’elenco è lungo, ma i più significativi sono: la gestione semplificata degli ordini, gli strumenti di report, sistema di mail marketing e la spedizione di mail per ciascun ordine a più indirizzi in tempo reale, l’inserimento di promozioni, sconti e prezzi speciali per particolari tipologie di clienti. Infine, la possibilità di gestire più negozi contemporaneamente e il multilanguage: una manna dal cielo per le grandi catene con store in franchising. Insomma, per una strategia di crescita sul mercato, Magento è la soluzione ideale, mentre WooCommerce e Prestashop sono molto validi anche se per esercizi di grandezza minore.

 

E tu di quale e-commerce hai bisogno? Contattaci qui, ti invieremo un preventivo in giornata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *