Data Warehouse: i dati in cassaforte

Per Data warehouse (DWH) si intende un enorme archivio informatico, contenente i dati di una organizzazione. E’ stato progettato per agevolare i processi di  analisi e decisione in un contesto aziendale.

I vantaggi

Secondo Bill Inmon, informatico e padre del DWH, questa raccolta di dati ha 4 caratteristiche precise: è integrata, orientata al soggetto, variabile nel tempo e non volatile. L’integrazione è garantita dall’afflusso e dalla sintesi di dati provenienti da fonti diverse, mentre la variabilità nel tempo è ottenuta con l’utilizzo di record che coprono un orizzonte temporale molto esteso. Cioè, è possibile ricostruire la performance di un prodotto in una specifica area geografica e in un determinato segmento temporale in maniera precisa e anche scientifica. Infine la consultazione e l’elaborazione dei dati contenuti nell’archivio non è complessa, anzi gli utenti possono eseguire queste operazioni facilmente. Attenzione: consultare, leggere, ma non modificare. Infatti i fruitori possono accedere ai dati, ma non cambiarli. Le informazioni raccolte saranno, quindi, sempre al riparo da possibili bug causati da interventi esterni o aggiornamenti di sistema: in sintesi, sarà come custodirle in una cassaforte blindata.

data warehouse

Data warehouse: differenze con un database tradizionale

Sarebbe un errore considerare il DWH come un database tradizionale (DB) in formato XXL. Le differenze tra questi due sistemi di archiviazione sono soprattutto in ambito funzionale. Un DB tradizionale registra i dati in tempo reale con i quali viene alimentato costantemente, ma non quelli storici. Il DWH, invece, non solo annota una grande quantità di voci, ma le trasforma in informazioni a supporto di una decisione strategica a livello aziendale. Infine le analisi tra i due sistemi sono diverse sul piano della qualità: nel DB tradizionale sono approssimative, mentre nel DWH raggiungono livelli altissimi, anche perché possono essere integrate con piattaforme di business intelligence.

La proposta di Web Gate

Raccolta, analisi e decisione. Il Data warehouse non è un Erp perchè non automatizza la routine produttiva e commerciale. Del resto questo magazzino di dati non è un software commerciale. Non si vende, né si acquista. Semplicemente si sviluppa e il prodotto finale varia a seconda del contesto in cui deve operare. Tradotto: è valido sia per le PMI che per le imprese pubbliche. La flessibilità produttiva di Web Gate garantisce soluzioni diversificate a seconda delle esigenze.